Apri il menu principale

Questo è il faggio, o Amarilli, e questo è il rio

Faustina Maratti

1833 Q Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 3 novembre 2016 75% Canzoni

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 31 modifica]

VII


Questo è il faggio, o Amarilli, e questo è il rio
     Ove Tirsi, il mio Ben lieto solea
     Venir alle fresch’ombre, allor che ardea
     Con maggior fiamma il luminoso Dio,

[p. 32 modifica]

5Quì di quest’onde al dolce mormorio,
     Mentre l’armento suo l’erbe pascea,
     Steso sul molle praticel tessea
     Belle ghirlande al suon del canto mio.
Quì vinse Alessi al dardo ivi per giuoco,.
     10Sciogliea le danze e quì dove pur ora,
     Nascer si vede la viola e il croco,
Quì disse io t’amo: e il volto che innamora,
     Uomini e Dei, tinse d’un sì bel foco,
     che di noi sol mi restassi allora.