Apri il menu principale

Quel dì, che al Soglio il gran Clemente ascese

Giambattista Felice Zappi

Q Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 15 luglio 2018 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 4 modifica]

VIII.1


Quel dì, che al Soglio il gran Clemente ascese,
     La Fama era sul Tebro, e alzossi a volo,
     E disse, che l’udì questo, e quel Polo:
     Adesso è il tempo delle grand’imprese.
5E disse al Ciel d’Italia: Or più l’offese
     Non temerai dell’inimico stuolo;
     Giunse al Tamigi, e disse: In sì bel suolo
     Torni la Fè sul trono, onde discese
Indi al Cielo de’ Traci il cammin torse,
     10Dicendo: Or renderete, empi Guerrieri
     La sacra Tomba: io già non parlo in forse.
Stanca tornò del Tebro a’ lidi alteri;
     Ma si arrossì, Santo Pastor, che scorse,
     Grandi più de’ suoi detti i tuoi pensieri.

Note

  1. Nell’Assunzione al Pontificato di Clemente XI.