Progetto di una strada a guide di ferro da Venezia a Milano/Capo X

Capo X

../Capo IX ../Capo XI IncludiIntestazione 12 maggio 2011 75% Da definire}}{{NMIS

Capo IX Capo XI
[p. 38 modifica]

CAPO X.


Separatore per Progetto Milani.tif



Dimensioni della prima parte del ponte. — Del ponte girevole. — Delle luci, a cui sovrasta, delle cinque piazzette, delle tre testate. — Dimensioni e forma della seconda parte. — Larghezza del ponte, a quanti usi si presti, come si divida. — In qual modo l’acqua di pioggia, che cade sopra il carreggiabile del ponte, si scarichi. — Forma e pavimento del colmo, lastricato dei camminapiedi. — Forma e dimensioni delll’acquidotto del condotto del gaz, del Tunnel.


Dimensioni della prima parte del ponte girevole, delle luci a cui sovrasta, delle cinque piazzette, delle tre testate.

Tavola III, fig. I, II, III.
Tavola IV, fig. X, XI, XII, XII.

150. Le due testate del ponte girevole sono tutte e due larghe metri 12,60; quella verso la città è lunga M. 19,70, l’altra alla laguna metri 20.

151. 11 ponte girevole posto nella posizione normale alla direzione generale del ponte apre due luci profonde sotto la Comune metri 3,50. Della larghezza di metri 9,20 di ciascuna luce non ne rimangono, a tutta altezza, che sette perché gli altri metri 2,20 residui sono occupati dalla larghezza del Ponte.

152. La pila sopra la quale gira il Ponte, che ha una base rettangola, ma terminata agli estremi da due mezze ellissi, è lunga metri 9,50, grossa metri 3.

153. Il ponte girevole è di legno sostenuto da sei travi armati, che si addentano in una piatta-forma circolare, ed in due grandi cerchi concentrici. Dei cilindri di metallo verticali e girevoli sono intorno al perno, onde agevolare il moto di rotazione.

154. Ad ambo gli estremi del Ponte, ed in ognuna delle travi armate, vi sono dei puntelli mobili che s’affrontano contro le spalle. Nel tavolato s’aprono degli sportelli pei quali si fanno salire mediante una fune, sino sotto il palco del ponte, i puntelli suddetti. Ed ove il ponte di legno s’appoggia sopra alle spalle, alcune ruote di metallo sottopostevi rendono il di lui moto più spedito e più facile. La lunghezza totale dei ponte girevole è di metri 24,20; la larghezza di metri 8, e due ringhiere di ferro lo chiudono dal lato della Laguna, e lo rendono sicuro a chi passavi.

Tavola IV, fig. VI,VII, IX

155. La piazza maggiore è lunga metri 133,50, larga agli estremi metri 16,90, e nel mezzo, e per una lunghezza di metri 60,80, metri 39,60. [p. 39 modifica]Le quattro piazzette minori sono eguali, lunghe ciascuna metri 97,60, larghe metri 12,60.

L’ultima testata del ponte, quella verso il Continente, é lunga metri 19,70.

Le tre testate del ponte, la Piazza maggiore, e le quattro piazzette minori giacciono sopra un rilevato artificiale di terra, sostenuto tutto all’intorno da un muro di rivestimento munito di contraffarti esterni.

Dimensioni e forme della seconda parte.

Tavola III, fig. I, II, III

156. La curva delle volte del ponte è un arco di cerchio della corda di dieci metri, e della freccia di un metro e settanta centimetri. Ogni arco ha alla chiave una grossezza di 52 centimetri, ed alle mosse ed alle reni due muri di sopraccentina.

Tutto lo spazio compreso tra la superficie superiore delle volte, ed un piano orizzontale condotto per la sommità delle volte stesse è riempiuto di muro incerto.

157. Le pile sorgono per tutto verticalmente dal fondo della Laguna, e sono di base paralellogramma rettangola sino ai parti-acqua, e di figura semi-ellittica nei parti-acqua.

La grossezza costante è di un metro e cinquanta centimetri, il semiasse minore della ellissi di 50 centimetri. Le cinque pile doppie di ciascuno stadio sono grosse tre metri.

158. Le fondamenta delle pile terminano, e le pile incominciano alla profondità di due metri e cinquanta centimetri sotto la Comune del Mare, e continuano sino all’altezza di centimetri 20 sopra questa Comune. Là hanno origine gli archi che s’innalzano sino all’altezza di due metri e ventidue centimetri sommando insieme la freccia, e la grossezza della chiave. Dal vertice della chiave al piano carreggiabile vi corrono poi 63 centimetri.

159. Sopra le pile sorgono i pulvinari contro cui gli archi s’affrontano, ed un muro continuo costruito tra gli archi, ed il piano superiore del Ponte ne chiude, e ne compie i due prospetti laterali.

Larghezza del ponte, a quanti usi si presti, come si divida.

Tavola III, fig. I, II, III, IV, V.

160. La larghezza costante del Ponte è di otto metri. Àgli estremi della larghezza sorgono due ripari, due parapetti grossi 40 centimetri, ed alti un metro e 35 centimetri sopra il piano del carreggiabile. Sottratta la grossezza dei due parapetti, la larghezza residua rimane di metri 7,20.

161. Per le macchine a vapore locomotive, e pei convogli di carri e di carrozze, che le seguono, vi è una sola carreggiata nel mezzo larga un metro e cinquanta centimetri, misurandoli dai cigli interni delle guide.

Due carreggiate accrescerebbero a dismisura l’importo della costruzione del ponte, ed una poi non espone ad alcun rischio, ad alcun ritardo, ad alcun incomodo cosi, come è, ad uno degli estremi della intiera linea. [p. 40 modifica]• I cuscinetti, o meglio le morse, che tengono ferme in sul luogo le guide di ferro occupano colla loro base una larghezza di 40 centimetri da ciascun lato.

Dalle morse all’origine delle due barricate di legno, che separano il carreggiabile dai camminapiedi, vi è una larghezza di un metro e sessantacinque centimetri; venti centimetri per parte occupano le due barricate, e quindi la larghezza dei due camminapiedi rimane di un metro e venticinque centimetri per ciascuno.

162. Le morse delle guide di ferro poste sopra il ponte girevole sono vitate nel palco e nella grossa intelajatura del ponte. Le altre sono prima chiodate sopra traversi di legno di larice, poi collocate sopra uno strato di ghiaja steso sopra le vôlte e sino al piano del carreggiabile.

Forma e pavimento del colmo, lastricato dei camminapiedi; come l’acqua, che cade sopra il carreggiabile del ponte, si scarichi.

163. L’intiera larghezza del carreggiabile è modellata a dolce arco di cerchio, che termina in due cunette presso alle due barricate di legno. La superficie è pavimentata di ciottoli, e nelle cunette hanno origine dei tubi di ghisa cilindrici, del diametro di 10 centimetri, che attraversano verticalmente le volte, e scaricano nella Laguna l’acqua di pioggia. Sopra il foro dei tubi vi è una gratella di ferro, perchè chi va pel ponte non v’incappi. I camminapiedi hanno un lastricato.

Forma e dimensione dell’acquidotto, del condotto del gas, del Tunnel.

164. Il Canale nel mezzo del Ponte rivestito, come fu detto, di muro, ed ed entro cui corre il tubo del gaz, è coperto con lastre di pietra viva.

165. Gli acquidocci, che stanno sotto il lastricato dei camminapiedi, sono larghi un metro, e profondi 53 centimetri.

Tavola III, fig. II,III, IV.

166. La base ellittica di ciascuno dei quattro pozzi, o filtri, ha l’asse maggiore di metri sei, il minore di metri due.

La loro profondità giugne al piano inferiore del Tunnel, quantunque l’acqua si estragga da essi ed entri in essi all’origine della vôlta del Tunnel. L’altezza maggiore dell’occorrente per giugnere al punto di uscita o di ricapito nei filtri serve per raccogliere le materie, che l’acqua stessa vi deposita.

All’orlo dei filtri vi sono quattro canali, che scaricano nella Laguna le soprabbondanti.

167. Il diametro interno dei cilindri, entro cui si sviluppano le due scale a chiocciola, è di metri 2,52,; e quello delle colonne, intorno a cui girano i gradini, di metri.0,60.

168. Le scale a chiocciola sono coperte da una vôlta, e perchè un uomo di altezza ordinaria possa giugnere comodamente sotto quelle due vôlte, ogni scala a chiocciola è preceduta da una scala comune di 9 gradini, costruita nel [p. 41 modifica]mezzo del ponte sotto il piano del carreggiabile nel Canale per cui corre il gaz, convenientemente allargato.

169. I due filtri hanno un coperto, parte stabile, parte mobile. La parte stabile, ch’è la maggiore é di lastre di pietra viva, la mobile, che sta sopra al recapito dell’acquidotto è di grossi tavoloni di larice. Con tavoloni di larice sono coperti anche i Canali scaricatori delie sovrabbondanti.

170. L’altezza, l’asse maggiore del Tunnel è di metri 3,20, la larghezza, l’asse minore di metri 2, 82.

La di lui figura interna, la di lui sezione verticale è chiusa, costituita da quattro archi di cerchio. L’arco inferiore ha un raggio di metri 2,49; i due archi laterali di metri 3,38: il superiore di metri 1,44.





____________