Povero pazzo!

Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Povero pazzo! Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Dicono Celia
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 184 modifica]

XXII

POVERO PAZZO!

Credi, povero pazzo, a la lusinga
de’tuoi verd’anni, e nella vita arriva;
né assai maravigliar s’altri dipinga
un averno, e un Olimpo altri descriva.
Per te la prova; e, se pietá guardinga
t’abbia in presidio, i due pittor tu schiva,
perché né troppe larve uno a te finga,
né di troppe, per l’altro, orbo tu viva.
Ma i tuoi verd’anni non chiamarli indietro,
povero pazzo: ché puot’esser grave
lorse ad essi ’l ritorno e a te la vista.
Prendi quel che t’è dato. È fior di vetro
nostra vita mortal quand’è soave;
ed or pensa che sia quand’ella è trista.