Apri il menu principale

Per via de' sensi entra il malvagio oggetto

Giovanni Bartolomeo Casaregi

P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Per via de' sensi entra il malvagio oggetto Intestazione 25 settembre 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri


[p. 98 modifica]

VIII1


Per via de’sensi entra il malvagio oggetto,
     E la nervosa region percote;
     Quindi unito a vapor sottile eletto
     Le fibre del cervello agita e scuote.
5Come in cera suggello impresso e stretto,
     Ivi lascia le forme ognòr commote
     Da spiriti, che egilissimi ricetto
     Anvi per mille strade a noi mal note.
L’alma, ahi dura union! l’impeto sente,
     10E le agitate immagini le fanno
     L’oggetto ad or ad or vivo e presente.
Ivi incauta s’affissa: ed ecco ond’hanno
     Vita i pensier gli affetti e ogni altr’ardente
     Voglia, per cui sì spesso ho guerra e danno.

  1. Le tentazioni cagionate dagli oggetti esterni.