Apri il menu principale

Pagina:Storia della rivoluzione piemontese del 1821 (Santarosa).djvu/282

262
 
 


1. L’avvocato Stefano Rocci, e il cavaliere Nicola Richeri comandante a Novi sono nominati membri della Giunta provvisoria.

2. Il primo segretario di Stato per gli affari interni è incaricato dell’esecuzione di questo decreto.

Dato in Torino il 15 di marzo, l’anno del Signore 1821.

CARLO ALBERTO.

Dal Pozzo.




Documento I, pag. 74.



CARLO ALBERTO DI SAVOJA

PRINCIPE DI CARIGNANO, REGGENTE

Avendo la Giunta provvisoria ad occuparsi di molti e rilevanti affari, ed essendo indispensabile di aumentare il numero de’ suoi membri,

Intesa essa Giunta provvisoria,

Abbiamo decretato e decretiamo quanto segue:

1. Sono nominati membri della Giunta provvisoria

Il Card. Morozzo1. — Il Senatore Garau. — Il Duca di Vall’Ombrosa. — Il Cav. Chevillard. — Il Conte Caissotti di Robbione. — L’Avv. Spirito Migliore. — Felice Nigra banchiere. — Giuseppe Fravega banchiere.

Il nostro Primo segretario di Stato per gli affari interni è incaricato dell’esecuzione del presente decreto.

Dato in Torino il dì sedici di marzo, l’anno del Signore mille ottocento ventuno.

CARLO ALBERTO.

Dal Pozzo.
  1. Il card. Morozzo non aderì ad essere membro della Giunta provvisoria, e venne invece incaricato dal Reggente di una commissione straordinaria presso il Re Carlo Felice a Modena.