Pagina:Istorie dello Stato di Urbino.djvu/29

 
Asdrubale, & Livio Salinatore con gli esserciti in Senigaglia. 110
Bastioni de gli alloggiamenti Cartaginesi in Senigaglia. 110
Asdrubale fuggendo da Senigaglia, è perseguitato da’ Romani. 110
Senigaglia nelle guerre civili si conserva à divotione del Senato. 111
Distrutta da Alarico. 111
Da’ Greci riedificata, da gli Essarchi si governa. 111
Ritolta à’ Longobardi si divolve alla Chiesa. 111
Frà le Pentapoli viene annoverata. 111
Arsa da’ Saracini, nel Monte Bodio da’ suoi Cittadini è riedificata. 112
Data è in dono à’ suoi Vescovi dalla Sede Apostolica. 112
Pescatori dal Vescovo sono condotti in Senigaglia. 113
Rocca dal Cardinal’Egidio edificata in Senigaglia. 113
Senigaglia posseduta da’ Malatesti. 113
Sigismondo Malatesta da Federico Feltrio resta vinto in Senigaglia. 113
Senigaglia da Gio:della Rovere risarcita, e di nuove fabriche ornata. 113
Rocca fortissima eretta da Giovanni della Rovere in Senigaglia. 113
Cesar Borgia impadronitosi di Senigaglia vi cőmette molte sceleragini. 114
Senigaglia cascando in mano de’ Duchi d’Urbino è posta in fortezza. 114
Vescovado ricchissimo di Senigaglia. 115
Suasa già Città insigne della Regione Senonia. 116
Da Livio per invidia nel silentio lasciata. 117
Torre fortissima rimasta illesa trà le rovine di Suasa. 157
Pietre, statue, altari, & acquedotti di piombo trovati vicino al fonte Miralbellese dentro al sito di Suasa. 157
Bagni de’ quali servivansi gli antichi Suasani, ricevono l’acque dal Fonte Miralbellese. 158
Statue di persone Illustri trà le muraglie di Suasa modernamente ritrovate. 158
Tempio di Hercole distrutto, da Suasani rinovato, S.Gio: s’appella. 159
Cadavero smisurato d’un Gigante ritrovato in Suasa, con oro, & con lucerne ardenti. 159
Antri sotterranei spaventosi nelle ripe si trovano del fiume di Suasa. 159
Fonte di acqua limpida vicino alle bocche de gli Antri scatorisce. 169
Reliquie del Tempio Olimpico, del Teatro, e Pretorio di Suasa appresso il Volpello di vedono. 161
Cose varie di valore, che l’antichità testificano di Suasa, dal suo sito furono estratte. 161
Acquedotti, che da’ fonti Castellionesi l’acqua portavano per la Città di Suasa, scoperti si sono al tempo di Ottaviano Volpelli. 161
Tempio della Fama nel Foro di Suasa situato, in cui trovasi della medema una statua di bronzo. 161