Pagina:Istorie dello Stato di Urbino.djvu/20

Condotti da Arunte in Toscana, assediano Chiusi. 34
Sdegnati contro Romani corrono infuriati à Roma 36
Sconfiggono in Allia l’Essercito Romano. 37. & 38
Saccheggiano Roma, & assediano la Rossa del Campidoglio. 39. & 40
Da F. Camillo sono tagliati à pezzi in Ardea. 42
Pateggiano con gli assediati Romani nel Campidoglio. 43
Vinti in Roma, & affatto restan distrutti da Camillo nela via Gabina. 44
Cacciano i Veneti fuor del loro paese. 45
Tutte l’altre nationi Galle nella Cisalpina si fan soggette, & edificano Brescia. 46
Si confederano con Dionisio Rè di Sicilia, per l’acquisto d’Italia 47
Danno il guasto al Territorio Romano. 48
Partono dall’Annienne per la Provincia di Campagna. 51
Tornando in soccorso di Tiburtini, danno il guasto alle Città amiche di Romani. 51
Contro li Romani combattendo avanti la porta Collina, sono prodigiosamente rotti. 51.& 52
Tornando à molestare il Territorio Romano, sono in Preneste da C. Sulpitio vinti. 52
Combattono nelle foci del Tevere con i Greci Corsari. 54
Possedono la Contrada di Laorenzo, & Anze, & si fortificano in Alba. 55
Partono da i campi Falerni per Puglia. 56
Fan pace con i Romani. 56
Ingannano i Toscani, cavando lor di mano gran quantità di moneta. 57
Rompono senz’occasione con Romani la pace. 57
Tagliano à pezzi in Toscana l’Essercito Romano. 58
Celebrano la vittoria, portando à gli arcioni, & in cima delle picche le teste de i vinti. 58
Si confederano contro i Romani con gl’Umbri, Sanniti, e Toschi, & con essi fan giornata. 58
Nella battaglia dopò la morte di Decio, quasi immobili restando da’ Romani furon sconfitti. 61
Sacheggiano la Toscana, & assediano Arezzo. 63
Tagliano à pezzi in Arezzo l’Essercito Romano. 64
Fanno morire in Senigaglia i prigioni, & gli Ambasciadori Romani. 64
Da L. Curio vengono rotti, & scacciati dal lor paese. 65
Persuadono i Boij à confederarsi co i Toschi contro i Romani. 67
Galli Boij due volte sono da’ Romani sconfitti. 68
Galli Senoni movono tutte le nationi Galle contro i Romani. 70