Apri il menu principale

Oggi è il giorno dolente, e questa è l'ora

Francesco Redi

O Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Oggi è il giorno dolente, e questa è l’ora Intestazione 5 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Francesco Maria Redi


[p. 354 modifica]

XIV


Oggi il giorno dolente, e questa è l’ora
     Che Tu fosti, o Signor, trafitto in Croce
     Questo è il momento, in cui per duolo atroce
     Dal sacro corpo tuo l’Alma uscì fuora
5In questo stesso le tue grazie implora
     Il mio lungo fallir con umil voce:

[p. 355 modifica]

     Corri, pietoso Dio, corri veloce,
     E il mio pensier per tua pietà rincora.
O mio Dio, tu ben sai, che mille volte
     10In me svegliasti il pentimento, e poi
     Ebbi a nuovo peccar l’opre rivolte.
Or tu Signor, che il mio pentir pur vuoi,
     Mentre io combatto le mie voglie stolte,
     Fermalo nel mio cuor co’ chiodi tuoi.