Odi (Anacreonte)/Ode XXI

Ode XXI

../Ode XX ../Ode XXII IncludiIntestazione 28 agosto 2011 100% Poesie

Anacreonte - Odi (Antichità)
Traduzione dal greco di Francesco Saverio de' Rogati (1824)
Ode XXI
Ode XX Ode XXII

[p. 35 modifica]

SOPRA SE STESSO.


ODE XXI.


Donzelle amate
     Datemi a ber:
Di vin colmate
     4Più d’un bicchier.

Già spirto e lena
     Sento mancar:
Già il labbro appena
     8Può respirar.

Quel fior ridente
     Sul crine io vo’:
La fronte ardente
     12Gli altri seccò.

Ma con che mai,
     Mio picciol cor,
D’Amor farai
     16Ombra all’ardor?