Monete dei romani pontefici avanti il mille/Bonifacio VII

Bonifacio VII

../Benedetto VI ../Donone II IncludiIntestazione 30 dicembre 2015 75% Da definire

Benedetto VI Donone II

[p. 95 modifica]


BONIFACIO VII

974-985.


La fazione di Crescenzio dopo avere imprigionato Benedetto VI, mise nei primi mesi del 974 sulla cattedra di S. Pietro Bonifacio riconosciuto dalla Chiesa per antipapa, il quale poco tempo dopo la sua elezione, forse un mese, fu cacciato da Roma, e se ne andò dopo aver seco preso quanto potè di prezioso alla corte di Costantinopoli, dove sempre lavorò contro il dominio degli Ottoni in Italia, checchè ne congietturi in suo favore un modern autore, che si prese la briga di scriverne la difesa1.

[p. 96 modifica]Ritornato dopo la morte di Ottone II in Roma nel 984, lui o la sua fazione prese papa Giovanni XIV, e cacciatolo in prigione lo fece barbaramente morire. Poco però godette delle sue male arti, che sul principio d’aprile del 985 improvvisamente morì.

Nel breve tempo che corse dalla sua elezione alla sua cacciata da Roma, Bonifacio fece coniar un denaro col nome di Ottone II, e ciò probabilmente per non troppo inimicarselo, e su di esso (Tav. IX, N° 8) da una parte attorno una pianta che forse volle rappresentasse un palmiere, fece mettere Cross-Pattee-Heraldry.svg OTTO IMPE. ROM, e dall’altra attorno al campo Cross-Pattee-Heraldry.svg SCS PEV BONIF per Sanctus Petrus Bonifatius, ed in mezzo su due linee divise da una sbarra PAPAE, e pesa grani a5.

Dopo il suo ritorno nel 984 deve aver battuto monete col solo suo nome, ma sinora credo che nessuna se ne conosca.

Note

  1. Ferrucci, Investigazioni storico-critiche su la persona ed il pontificato di Bonifazio VII. Lugo, 1856.