Apri il menu principale
Capitolo 1 - Nascita e Ritratto

../Citazioni ../Capitolo 2 - Studi vari, talenti di ogni genere, profondo sapere, genio universale IncludiIntestazione 28 giugno 2015 100% Da definire

Citazioni Capitolo 2 - Studi vari, talenti di ogni genere, profondo sapere, genio universale
[p. 5 modifica]

CAPITOLO I.1


Nascita e Ritratto.


Leonardo, uomo straordinario, al quale conviene il titolo di Genio, quasi sostanza affatto spirituale, o men d’ogni altro carico di nostra umanità, nacque in Vinci, piccol castello posto in Valdarno, non lungi dal lago di Fucecchio, presso ai confini del Pistoiese, nel 1452. Figlio naturale di un certo ser Piero di nobile stirpe, fu poi da questi legittimato.

Leonardo da Vinci fu di quelli esseri potentemente privilegiati dalla natura, i quali, forniti di tutti i mezzi possibili, riescono in tutto ciò che intraprendono. La sola Italia produce tali individualità, e difatti, i Leonardo, i Michelangelo, i Benvenuto Cellini e non pochi altri rimangono senza confronto in altre nazioni. Noi li chiamiamo: Conquistatori delle Arti tutte. (Veggasi Dante, Macchiavelli, [p. 6 modifica]Vasari, Verocchio, Orgagna, Raffaello, Agostino Caracci, Lorenzo Lippi, Salvatore Rosa, ecc.)

Leonardo fu forse il più bell’uomo dei suoi tempi. Egli era di alta statura, di belle forme, e ben proporzionato, robustissimo ed agilissimo; la sua testa era maestosa, bella era la capigliatura e bella la sua lunga barba; — il suo viso, la sua fisonomia avevano una espressione nobile e dignitosa, e dinotavano l’uomo di talenti superiori; — in tutto, la sua figura poteva paragonarsi a quella del divino Platone. I di lui modi erano nobili e piacevoli; — nobile era il suo animo ed onesti i suoi costumi; quindi inspiravano rispetto e simpatia. La sua mente era perspicacissima, pronta, versatile, vasta e profonda, per cui abbracciò con eguale successo tutte le arti e tutte le scienze.

Leonardo di nulla stupivasi, perchè nulla gli sembrava nuovo, e niuno ostacolo lo fermava, — perchè sentivasi la forza di tutto vincere, e di arrivare ad un felice risultato. Codesti genj nascono con il sentimento di quelle cognizioni che loro abbisognano, e tutto eseguiscono con la maggior facilità; mentre quelli meno generosamente dotati dalla natura, non lo ponno acquistare senza molte fatiche.



Note

  1. L’editore, dando ora in luce solamente questi brevi cenni critico-biografici su Leonardo da Vinci, si riserba di pubblicarne la vita più estesamente, per quando darà corso alla già annunciata pubblicazione dei Classici Italiani pubblicazione che, fatta colla maggior accuratezza possibile, non potrà non riuscire utile, specialmente alla studiosa gioventù. Anzi, a norma di coloro che desiderassero preventivamente associarsi, presentiamo a tergo della coperta il Programma di detta Collana.