Le rime di M. Francesco Petrarca/Sonetto XVI

Sonetti

../Sonetto XV ../Sonetto XVII IncludiIntestazione 7 dicembre 2013 100% Sonetti

Sonetto XV Sonetto XVII

[p. 12 modifica]

SONETTO XVI.


QUand’io son tutto volto in quella parte
     Ove ’l bel viso di Madonna luce;
     E m’è rimasa nel pensier la luce
     4Che m’arde, e strugge dentro a parte a parte;
I’, che temo del cor, che mi si parte,
     E veggio presso il fin de la mia luce;
     Vommene in guisa d’orbo senza luce,
     8Che non sa ove si vada, e pur si parte.
Così davanti ai colpi della Morte
     Fuggo; ma non sì ratto, che ’l desio
     11Meco non venga, come venir sole.
Tacito vo; che le parole morte
     Farian pianger la gente: ed i’ desio,
     14Che le lagrime mie si spargan sole.