Lasso! Già in me di quell'età primiera

Carlo Severoli

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Lasso! Già in me di quell’età primiera Intestazione 30 maggio 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Carlo Severoli


[p. 380 modifica]

I


Lasso! Già in me di quell’età primiera
     Manca il fresco vigore a poco a poco,
     Nè in me s’estingue ancor l’antico fuoco,
     Nè son in Parte altr’uom da quel, ch’io m’era
5Che vil turba d’affetti ardita e fiera
     M’assal più forte, e ’l più sublime loco
     Si tien di me che inerme, e nulla o poco

[p. 381 modifica]

     Resister voglio all’orgogliosa schiera
Ben l’antica virtù raccoglio al cuore:
     10Ma questa dal mal’uso a forza spinto
     Cresce a chi non dovrìa vieppiù valore,
Chiamo alfin la Ragion, ma quasi estinta
     Ancor lei truovo: s’ha qualche vigore,
     L’ha per seguirli incatenata, e vinta.