Il Canzoniere (Bandello)/Alcuni Fragmenti delle Rime/LXIX - I' benedico, Amor, e lodo ognora

LXIX - I' benedico, Amor, e lodo ognora

../LXVIII - I' vo mirando quello e questo viso ../LXX - I' che fui solo 'l tutto, cui tra tanti IncludiIntestazione 11 luglio 2013 75% Poesie

LXIX - I' benedico, Amor, e lodo ognora
Alcuni Fragmenti delle Rime - LXVIII - I' vo mirando quello e questo viso Alcuni Fragmenti delle Rime - LXX - I' che fui solo 'l tutto, cui tra tanti

 
I’ benedico, Amor, e lodo ognora
il caro laccio, e l’alma fiamma ardente,
con che m’allacci ed ardi dolcemente
e fai ch’ i’ viva in altri ed in me mora.

M’annoda il biondo e crespo crin, ch’a l’ôra5
soave scherza, e abbrucia ardentemente
di que’ begli occhi il lume chiar, cocente,
che per mio sol il mondo ammira e onora.

Cosí lodando le catene e ’l fuoco,
mi pasco di pensar a la beltate,10
onde la corda ed il fucile prendi.

E cosí godo privo di pietate,
ch’ogni tuo strazio, Amor, mi par un giuoco,
mercé di lei, per cui mi leghi e incendi.