Apri il menu principale

Giace l'Italia abbandonata in questa

Carlo Maria Maggi

G Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Giace l’Italia abbandonata in questa Intestazione 30 luglio 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Carlo Maria Maggi


[p. 247 modifica]

I


Giace l’Italia abbandonata in questa
    Sorda bonaccia, e intanto il Ciel s’oscura;
    Eppur ella sì sta cheta e secura,
    E per molto che tuoni, uom non si desta.
5Se pur taluno il palischermo appresta,
    Pensa a se stesso, e del vicini non cura;
    E tal sì lieto è dell’altrui sventura,

[p. 248 modifica]

     Che non vede in altrui la sua tempesta.
Ma che? quell’altre tavole minute,
     10Rotta l’antenna, e poi smarrito il polo,
     Vedrem tutte ad un soffio andar perdute.
Italia, Italia mia questo è il mio duolo;
     Allor siam giunti a disperar salute
     Quando pensa ciascun di campar solo.