Apri il menu principale

Estinguer mai non credo il grande ardore

Francesco Redi

E Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Estinguer mai non credo il grande ardore Intestazione 5 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Francesco Maria Redi


[p. 353 modifica]

XI


Estinguer mai non credo il grande ardore,
     Che nel mio sen barbaramente accese
     Quel dispietato incendiario Amore,
     Che me per scopo alla sua rabbia prese.
5Se l’esche ardenti allontanai dal cuore,
     Più sfogato l’incendio al cuor s’apprese
     E se vi sparsi lagrimoso umore,
     Non rintuzzollo, anzi più fiero il rese.
Se fuggir procurai dall’empio luoco,
     10Dove nacque l’incendio, allor m’avvidi
     Che con me stesso io trasportava il fuoco
E se in te, crudo Amor, con alti stridi
     Cerco muover pietade, e tu per giuogo
     M’accresci il male, e poi di me ti ridi.