Discussioni Wikisource:Rispetto del copyright

Discussioni attive

Ho qualche dubbio sulla possibilità di usare per fini commerciali le immagini dichiarate di pubblico dominio da Wikipedia, o copiate da edizioni anastatiche di libri di pubblico dominio.

Perciò propongo i seguenti due quesiti:

1) le immagini copiate (mediante fotografie, scansioni, …) da libri di pubblico dominio sono di pubblico dominio o appartengono, per almeno 20 anni, a colui che materialmente ha eseguito le copie ?

2) le immagini copiate da edizioni anastatiche di libri di pubblico dominio sono anch’esse di pubblico dominio oppure appartengono, per almeno 20 anni, all’autore (o all’editore) dell’edizione anastatica?

Michele

testi di leggeModifica

I testi di legge possono essere riprodotti o appartengono allo Stato? Tux3

Errore di battitura?Modifica

Dove si legge "Non è libera di diritto, in compenso, la stesura un testo libero di diritto." sembra esserci un errore di battitura ("la stesura DI un testo"?) e la frase non si capisce. Quale dovrebbe essere il significato esatto? Pepato (disc.) 14:53, 9 dic 2014 (CET)

"impedimento" non "protezione"?Modifica

salve

leggendo l'articolo, mi è venuto il dubbio che il termine "protezione" non sia il più appropriato e comunque avesse in sé una connotazione che porta a interpretare "protezione" in senso favorevole agli interessi personali e monetari del licenziatario o ex licenziatario dello sfruttamento economico di un'opera

infatti:

Le leggi italiane sul diritto d'autore *impediscono e sanzionano la diffusione libera* dell'opera per 70 anni dopo l'anno del  
decesso del suo creatore. (anche se il detentore dei permessi di sfruttamento economico della stressa non esiste più e  
l'autore sia morto nel frattempo) [riferito alle opere orfane]

mi parrebbe più oggettivo e aderente alla realtà delle cose di:

Le leggi italiane sul diritto d'autore *proteggono* l'opera per 70 anni dopo l'anno del decesso del suo creatore.

perché la *protezione* la si ha con la condivisione e la *duplicazione*; un'opera non più stampata si perde

la **protezione** è in realtà riferibile non all'opera, ma al *monopolio* dell'editore nei confronti dell'opera; però in questa caso parlerei di *perpetuazione* dell'esclusività di sfruttamento economico dell'opera; in quanto *protezione* ha una connotazione positiva che mal si accorda con il danno che aspettare 70 anni causa all'opera che la maggior parte delle volte, morto l'autore, non più edita o ristampata, scompare fisicamente

naturalmente sono ben conscio che questa (protezione) è la terminologia contenuta nella legge, ma magari si potrebbe definire più oggettivamente come propongo:

Le leggi italiane sul diritto d'autore *impediscono e sanzionano la diffusione libera* dell'opera per 70 anni dopo l'anno del 
decesso del suo creatore. (anche se il detentore dei permessi di sfruttamento economico della stressa non esiste più e 
l'autore sia morto nel frattempo)

e poi citare dalla legge coi termini utilizzati dalla legge? Commento non firmato di 70nomore (discussioni) , in data 03:19, 30 dic 2014.

Novità su copyright USAModifica

Occorre aggiungere a "Le leggi italiane sul diritto d'autore proteggono l'opera per 70 anni dopo l'anno del decesso del suo creatore. Terminato questo periodo l'opera diviene di dominio pubblico in Italia. Tuttavia, essendo i server di Wikisource collocati negli Stati Uniti, risulta necessario rispettare anche le leggi sul copyright statunitense, che prevedono che un opera diventi di pubblico dominio a partire da 95 anni dalla sua prima pubblicazione." le novità sul Copyright USA qui segnalate:

https://blog.archive.org/2017/10/10/books-from-1923-to-1941-now-liberated/

Ovvero che è possibile caricare su server USA testi pubblicati più di 75 anni fa a patto che essi non siano più attualmente in ristampa. Dunque per tutto il 2017 si possono caricare tutti i testi oggi non più ristampati e pubblicati tra il 1923 e il 1941, per tutto il 2018 questo permesso si estende anche al 1942 e così via.

--Myron Aub (disc.) 12:04, 16 nov 2017 (CET)

Ritorna alla pagina di progetto "Rispetto del copyright".