Cortesia cortesia cortesia chiamo (Laterza, 1920)

Folgore da San Gimignano

Aldo Francesco Massera XIII secolo/XIV secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Cortesia cortesia cortesia chiamo (Laterza, 1920) Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Cosi faceste voi o guerra o pace A la brigata avara senza arnesi
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XVI. Folgore da San Gimignano
[p. 173 modifica]

XXXII

In lode della liberalitá.

Cortesia cortesia cortesia chiamo,
e da nessuna parte mi risponde;
e chi la dèe mostrar si la nasconde,
4e per ciò, a cui bisogna, vive gramo.
Avarizia le genti ha prese a ramo,
ed ogni grazia distrugge e confonde:
però, s’io me ne doglio, io so ben onde;
8di voi, possenti, a Dio me ne richiamo.
Che la mia madre cortesia avete
messa si sotto ’l piè, che non si leva;
11l’aver ci sta, voi non ci rimanete;
tutti siem nati di Adam e di Èva;
potendo, non donate e non spendete14mal’ha
natura chi tai figli alleva.