Apri il menu principale

Come Nocchier, che in mezzo al Mar molt'anni

Giovanni Battista Recanati

C Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Come Nocchier, che in mezzo al Mar molt’anni Intestazione 11 maggio 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Gio. Battista Recanati


[p. 345 modifica]

I


Come Nocchier, che in mezzo al Mar molt’anni
     Abbia passati in periglioso orrore,
     Se in porto avviene mai, ch’egli dimore,
     Gode in narrar gli scorsi acerbi danni;

[p. 346 modifica]

5Io così appunto, a cui con mille inganni
     Mille tempeste ha suscitato Amore,
     Appena giunto dal periglio fuore,
     Prendo diletto de’ passati affanni.
Ed il diletto poi tanto si avanza,
     10Che un pensiero entro me fomento e accoglio,
     Che ardire è pure, ed io nomo costanza.
Quindi ripien d’un forsennato orgoglio,
     Donde timor dovrei, tragge baldanza,
     E de’ miei mali sempre più m’invoglio.