Chi si move a rasgion follia non versa

Monte Andrea

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Chi si move a rasgion follia non versa Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Forte mi maraviglio per che s'erra Poi che volgete — e rivolgete — faccia
[p. 52 modifica]

13 — MONTE
Il papa? Sta sii per merito di Carlo; venga pur chi vuole a misurarsi.

Chi si move a rasgion follia non versa,
ma può ciascun sue versa
laudare assai, se con saver conversa;
e però guardi ben, chi fa gran versa,
5di riprension diversa
di razionai razon, che lui avversa.
Per ch’i’ approvo mia sentenza conversa
con chi tutto lo ver sa,
di ciò, ch’apporto, ch’altrui par traversa:
10ché la franzese casa, ov’attraversa,
fa ben mutar le versa,
di tal guisa i suo’contrari rinversa;

[p. 53 modifica]

e l’apostolco per lungo e traversa
sède si, che non versa:
15bontá di Carlo e sua spada perversa.
Ché Carlo in terra è di Dio messaggio,
tant’è potent’e saggio;
la sua overa il mostra, ed io non saggio:
è chi n’ha fatto assaggio
20di guisa tal, e ciascuno a disaggio.
Chi pur vorrá di lui levare saggio,
merzè, pur vegn’al saggio:
so per fermo tal pagherá il passaggio
con la sua gente, s’aggio
25data sentenza, ch’or chiosa ha ’l saggio.