Ceneda e Feltro e ancor Montebelluni

Pieraccio Tedaldi

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. II, 1920 – BEIC 1928827.djvu sonetti Ceneda e Feltro e ancor Montebelluni Intestazione 14 ottobre 2020 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Gran parte di Romagna e de la Marca San Marco e 'l doge, san Giuvanni e 'l giglio
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XXIV. Pieraccio Tedaldi
[p. 45 modifica]

XX

Venezia e Firenze abbatteranno la potenza di Mastino II della Scala.

Ceneda e Feltro e ancor Montebelluni,
Trevigi ed anche Padua e Vicenza
avea messer Mastino a ubidienza,
4Verona, Parma, Brescia, Lucca e Luni.
E contento non fue, ma ésca e funi
iacea per prender Vinegia e Firenza;
ma lor, per iscarcar la sua potenza,
8forte s’armaron con terribil pruni.
E san Giovanni, il gran baron Battista,
per la Dio grazia avrá tanto potere,
11insieme con san Marco vangelista,
che da la scala il faranno cadere
a poco a poco: e giá sen vede vista
14da raffrenare il suo gran malvolere.