Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Bugie Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Decreto Lupo e tedio
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 188 modifica]

XXVII

BUGIE

Con ciò sia cosa che quel che si mira,
quel che si pensa e quel che si figura
non è che un’ombra che gira e rigira,
rosea talvolta e il piú sovente oscura;
e l’amor nostro e la speranza e l’ira
passa col vento, e piú che un fior non dura
e quest’uom che s’allegra o si martira,
sua saldezza non ha che in conghiettura;
con ciò sia cosa che, fatta ogni prova
ed ogni conto, del veder la vita
il sognarla dormendo a me piú giova:
dormiam. L’altre bugie togliermi ponno
la virtú del patirle; alta, infinita
e senza insidie è la bugia del sonno.