Apri il menu principale

Ape gentil, che intorno a queste erbette

Francesco Redi

A Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Ape gentil, che intorno a queste erbette Intestazione 5 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Francesco Maria Redi


[p. 354 modifica]

XII


Ape gentil, che intorno a queste erbette
     Susurrando t’aggiri a sugger fiori,
     E quindi nelle industri auree cellette
     Fabbrichi i dolci tuoi grati lavori;
5Se di tempre più fine e più perfette
     Brami condurli, e di più freschi odori,
     Vanne a i labbri e alle guance amorosette
     Della mia bella e disdegnosa Clori.
Vanne, e quivi lambendo audace, e accorta,
     10Pungila in modo, che le arrivi al cuore
     L’aspra puntura per la via più corta.
Forse avverrà che da quel gran dolore
     Ella comprenda quanto a me n’apporta
     Ape vie più maligna, il crudo Amore.