Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Visita Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Vita e morte Alla Vergine
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 198 modifica]

XLVI

VISITA

— Chi batte a l’uscio della mia dimora,
si fuor di tempo? Pellcgrin, che vuoi?
— Ti dimando ricovro. — È tarda l’ora;
né c’è negozio da trattar fra noi.
— Aprimi, dico. — Non finisci ancora?
— A me la soglia ricusar non puoi.
— Fuor resta intanto. — Per restar di fuora
son poco saldi i chiavistelli tuoi.
— Or chi se’ tu? — Son la fanciulla bruna.
— Che vuoi da me? — Tu dèi saperlo, io penso
e tempo da garrir piú non m’avanza. —
Spuntava intanto la gioconda luna;
cadean le porte; e un grave odor d’incenso
giá si spargea per la funerea stanza.