Apri il menu principale

Tu che miri quest'Urna, e che t'affliggi

Pompeo di Montevecchio

T Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Tu che miri quest’Urna, e che t’affliggi Intestazione 30 dicembre 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Pompeo di Monte Vecchio


[p. 289 modifica]

II1


Tu che miri quest’Urna, e che t’affliggi
     Nel desio di veder chi vi s’asconde,
     Lo sconsigliato piè raggira altronde:
     Non cape augusto sasso il gran Luigi.

[p. 290 modifica]

5Scorri la Terra, e il Mar, non che Parigi;
     Va de’ metalli nelle vie profonde;
     Scorgi le leggi date al fuoco, e all’onde;
     E conosci il Leon da’ suoi vestigi.
De’ Fori, e de’ Licei volgi le carte,
     10Mira i templi, i Colossi e quanto accoglie
     Di colto, e muovo la Virtute, e l’Arte.
Quà poi ritorna, e scrivi in queste soglie:
     Vive immortal Luigi in ogni parte;
     Qui defunte vedrai sol le sue spoglie.

Note

  1. Al sepolcro di Luigi XII.