Rime (Guittone d'Arezzo)/Esso meraviglioso guai che dico

Esso meraviglioso guai che dico

../De lui, cui di' ch'è morte, la figura ../Lo porporigno colore de l'ale IncludiIntestazione 12 settembre 2008 75% poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
Esso meraviglioso guai che dico
De lui, cui di' ch'è morte, la figura Lo porporigno colore de l'ale
[p. 271 modifica]

245

Del cieco esser de l’Amore.

   Esso meraviglioso guai che dico
se mostra cieco: è cieco lo su stato,
sí cum om che non vede ed è orbato
4e non conosce da loglio lo spico.
   Com novel si vede e per antico
en catun mortal ditto ennamorato
ch’egli è peggio che a morte piagato,
8in esser di provedenza nemico.
   Per che è carente ciascun amante
di canoscenza e d’ogni discrezione.
11E sia, quanto vol, savio e costante,
   ch’ei vegia che convegna per ragione,
né più che su’ disir porti avante;
14e chi nol crede, guardi a Salamone.