Tenzone di Orlanduccio Orafo con Pallamidesse di Bellindote

Orlanduccio Orafo/ Pallamidesse di Bellindote del Perfetto

XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu Sonetti/Tenzoni Letteratura Tenzone di Orlanduccio Orafo con Pallamidesse di Bellindote Intestazione 28 luglio 2020 25% poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta IV. Tenzoni politiche fiorentine
[p. 39 modifica]

I

TENZONE TRA ORLANDUCCIO ORAFO
E PALLAMIDESSE DI BELLINDOTE DEL PERFETTO


I — ORLANDUCCIO
S’avanza un competitore contro Carlo d’Angiò, e l’un dei due dovrá soccombere.

Oi tu, che se’ errante cavaliero,
de Tarme fòro — e de la mente saggio,
cavalca piano, e dicerotti i! vero
4di ciò, ch’io spero, — e la certezza ind’aggio.
Un nuovo re vedrai a lo scacchiero
col buon guerrèro, — che tant’ha vassallaggio;
ciascun per sé vorrá essere impero,
8ma lo penzèro — non sera di paraggio.
Ed averá intra lor fèra battaglia,
e fia sen’faglia — tal, che molta gente
11sará dolente, — chi che n’abbia gioia.
E manti buon distrier coverti a maglia
in quella taglia — saran per neiente;
14qual fia perdente — allor convèn che moia.

[p. 40 modifica]

2 — PALLAMIDESSE
Se Corradino oserá farsi avanti, il vinto sará lui.

Poi il nome, c’hai, ti fa il coraggio altèro,
pur è mestèro — ch’aspetti stormo maggio;
però speri ch’un nuovo re stranèro
4al batastero — vegna a gran barnaggio.
Or legga un’altra faccia del salterò:
se senno ha ’ntero, — non fará tal viaggio;
de la battaglia col campion san Pòro
8om di su’ osterò — n’ha levato saggio.
Ma, s’egli avvien ca pur al campo saglia,
mai di travaglia — non sará pendente,
11se Dio consente, — a vincer la Mongioia.
Ché Carlo, credo sua spada gli vaglia
e ch’a Dio caglia — si, ch’e’ sia vincente,
14e di presente — conquider chi ’l noia.