Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/39: differenze tra le versioni

m (Candalua: split)
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:



{{Centrato|{{larger|I.}}}}

<poem>
<poem>
Grande, rossastra, come vela in fiamme,
Grande, rossastra, come vela in fiamme,
Riga 4: Riga 9:
E di limpido albor le sottoposte
E di limpido albor le sottoposte
Pensili selve e le dormenti valli
Pensili selve e le dormenti valli
Inondava dell’Arno. Assorto il vate
{{R|5}}Inondava dell’Arno. Assorto il vate
Neil’alte cose udite e nell’incanto
Neil’alte cose udite e nell’incanto
Di quell’itala notte, occhio e parola
Di quell’itala notte, occhio e parola
Più non movea. Per entro al vaporoso
Più non movea. Per entro al vaporoso
Candido mar spiccavano le torri
Candido mar spiccavano le torri
Della bella Firenze, e come vetro,
{{R|10}}Della bella Firenze, e come vetro,
Che il sol percota, qua e là dall’ombra
Che il sol percota, qua e là dall’ombra
Il fiume uscìa riscintillando. Al bosco
Il fiume uscìa riscintillando. Al bosco
Le fronde non stormian: le vie deserte
Le fronde non stormían: le vie deserte
E senza voce i casolari. Il volto,
E senza voce i casolari. Il volto,
Su cui pieno battea l’argenteo raggio,
{{R|15}}Su cui pieno battea l’argenteo raggio,
Maria da’ cieli non toglieva ancora,
Maria da’ cieli non toglieva ancora,
Quando il padre chiamolla, e pochi detti
Quando il padre chiamolla, e pochi detti
Sommesso mormorò. L’orme rivolse
Sommesso mormorò. L’orme rivolse
Vêr l’attigua magion quell’amorosa;
Vêr l’attigua magion quell’amorosa;
Ed il cieco divin, la man premendo
{{R|20}}Ed il cieco divin, la man premendo
Del poeta, dicea: " Mio sol, mio giorno
Del poeta, dicea: “Mio sol, mio giorno
</poem>
</poem>