Si vivo lume di virtù matura

Vincenzo Leonio

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Si vivo lume di virtù matura Intestazione 5 novembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Vincenzo Leonio


[p. 240 modifica]

XI1


Si vivo lume di virtù matura
     Nel tuo bel cor fin da’ prlm’anni ardea,
     Ch’al gran Pastor per te l’Ostro chiedea

[p. 241 modifica]

     A ragion quinci Amor, quindi Natura.
5Egli, che i prieghi lor non sente, o cura,
     Ma chiare di valor prove volea,
     Vada a cercarlo pur, vada, dicea,
     Per ogni via più faticosa e dura.
Gisti: e te vide Europa in varie forme
     10Per erti gioghi, ove a gran pena andrebbe
     Col guardo occhio mortale, imprimer l’orme.
Quindi 'l tuo merto ad or ad or sì crebbe,
     Ch’alfin eccelso onore, a lui conforme,
     Gloria a chi l’ebbe, ed a chi ’l diede accrebbe.


Note

  1. Nella promozione dell’Eminent. Sig. Cardinale Albani.