Se dell'immensa tua somma bontade

Antonio Maria Tommasi

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Se dell’immensa tua somma bontade Intestazione 24 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT



[p. 402 modifica]

V1


Se dell’immensa tua somma bontade
     Gli occhi a me non volgevi eterno Amore,
     Questo sì cieco un tempo errante cuore

[p. 403 modifica]

     Quanta ancor del suo mal farìa pietade.
5Tal ei del Mondo per le dubbie strade,
     Lasso!, correa tra dense ombre d’errore,
     Qual uom, che colto dal notturno orrore
     Cannina, e ad ogni passo inciampa e cade.
Ma da te scese alfin propizio il raggio,
     10Raggio d’ardente carità, infinita,
     Ond’ei scoperse il fosco suo viaggio.
Quinci tornò Ragion da pria sbandita,
     Che a lui doppiando ognor speme e coraggio,
     Fida il precorre, e l’alto fin gli addita.


Note

  1. A Dio.