Rime (Stampa)/Rime varie/CCXLVIII

Rime varie

CCXLVIII

../CCXLVII ../CCXLIX IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime varie - CCXLVII Rime varie - CCXLIX

[p. 144 modifica]

CCXLVIII

     Tu, che traesti dal natio paese
le nostre muse tutte ed Elicona
là dove regge il Rodano e la Sona
il maggior re che viva e ’l piú cortese,
     ed or con voi son tutte ad una intese
insieme col gran figlio di Latona
a celebrar quella real corona,
e le sue tante e gloriose imprese,
     chiaro Alamanni, io vorrei ben anch’io
venir in parte di cotanto onore,
e lodar lui con voi e poi voi anco;
     ma s’oppone a l’immenso mio disio
l’esser io, donna e vil, preda d’Amore.
Lo spirto è pronto, ma lo stil è stanco.