Rime (Stampa)/Rime d'amore/XXXIX

Rime d'amore

XXXIX

../XXXVIII ../XL IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - XXXVIII Rime d'amore - XL

[p. 24 modifica]

XXXIX

Incapace a dir tutto l’amor suo, non sa cantar quello d’altri.

     Se con tutto il mio studio e tutta l’arte
io non posso accennar pur quanto e quale
è ’l foco mio dal di che ’l primo strale
m’aventò Amor ne la sinistra parte,
     come volete voi, signor, che ex parte
l’altrui voglie amorose e l’altrui male
con questa forza stanca e cosí frale
i’ dica in vive voci, o scriva in carte?
     Datemi o ’l ciel piú stile o voi men pena,
ond’abbia o piú vigor o men martire,
sí che la vostra voglia resti piena.
     E, se ciò non si può, vostro desire
adempiete da voi, ch’avete vena,
stile ed ingegno eguale al vostro dire.