Rime (Stampa)/Rime d'amore/VI

Rime d'amore

VI

../V ../VII IncludiIntestazione 8 dicembre 2017 75% Poesie

Rime d'amore - V Rime d'amore - VII

[p. 8 modifica]

VI

Le doti preclare di lui furono le sue dolci catene.

     Un intelletto angelico e divino,
una real natura ed un valore,
un disio vago di fama e d’onore,
un parlar saggio, grave e pellegrino,
     un sangue illustre, agli alti re vicino,
una fortuna a poche altre minore,
un’etá nel suo proprio e vero fiore,
un atto onesto, mansueto e chino,
     un viso più che ’l sol lucente e chiaro,
ove bellezza e grazia Amor riserra
in non mai più vedute o udite tempre,
     fûr le catene, che già mi legâro,
e mi fan dolce ed onorata guerra.
O pur piaccia ad Amor che stringan sempre!