Rime (Stampa)/Rime d'amore/CXX

Rime d'amore

CXX

../CXIX ../CXXI IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - CXIX Rime d'amore - CXXI

[p. 68 modifica]

CXX

La sua gioia non è senza amarezze.

     Se qualche téma talor non turbasse,
o qualche sdegno, il mio felice stato,
sarebbe il piú tranquillo, il piú beato
di qualunque altra donna altr’uomo amasse,
     Ché, s’avien pur che ’l mio signor mi lasse,
talor a qualche degna opra chiamato,
dentro il mio core e bello ed onorato,
qual egli è meco, il suo sembiante stasse;
     sí che avendo mai sempre in compagnia
tutto quel che piú amo e piú mi piace,
turbarmi Amor o sorte non poria,
     s’egli, che nel mio pianto si compiace,
con qualche nova e strana fantasia
non turbasse o rompesse la mia pace.