Rime (Guittone d'Arezzo)/Tre cose son, per che move catono

Tre cose son, per che move catono

../Auda che dico chi vole arricchire ../Auda chi vole adessa il mio parere IncludiIntestazione 13 settembre 2008 75% poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
Tre cose son, per che move catono
Auda che dico chi vole arricchire Auda chi vole adessa il mio parere


[p. 218 modifica]

148

Onore vai piú che piacere e prò.


     Tre cose son, per che move catono
non bon, siccome bono;
son este tre: onor, pro e piacere.
Mad errore o fallor tal fiat’ha alcono:
5dispregio onor, ragiono,
dannaggio prode, e gaudio ha dispiacere.
E stagione è ch’i’ onor propono.
Piacer e pro che sono?
Pur assai (devea minor valere),
10ma quando con saver bene dispono.
Se contra onore e’ sono,
onni pro danno, è noi onni gaudere.
Com’esser po pro ov’è tristezza?
15O ver com’allegrezza
in che coscenza morde e unta rende?
E dove onor se prende,
essere como po dann’u gramezza?
Non gioia e pro prod omo in pregio spende,
20ch’omo la dona o vende
o prest’a prode d’altro o di vaghezza;
nulla piacevilezza
altrui posso ’n me far, se pregi’ offende.

149

Che cosa chiede da noi razionai natura.


     Auda chi vole adessa il mio parere.
Che brevemente chere
e voi di noi razional natura?
Vole, dico, che noi amiam savere,
5e procacciarlo avere,
e appresso disio abbiamo e cura