Apri il menu principale

Rime (Cavalcanti)/Le Rime di Guido Cavalcanti/Le rime di epoca incerta/Pe' gli occhi fere un spirito sottile

Pe' gli occhi fere un spirito sottile

../De! spiriti miei, quando mi vedete ../A me stesso di me pietate vene IncludiIntestazione 8 maggio 2019 100% Da definire

Guido Cavalcanti - Rime (XIII secolo)
Pe' gli occhi fere un spirito sottile
Le Rime di Guido Cavalcanti - De! spiriti miei, quando mi vedete Le Rime di Guido Cavalcanti - A me stesso di me pietate vene
[p. 148 modifica]

Sonetto.


Pe’ gli occhi fere un spirito sottile,
     che fa in la mente spirito destare,
     dal qual si move spirito d’amare,
     4e ogn’altro spiritel si fa gentile.

Sentir non po’ di lui spirito vile,
     di cotanta virtù spirito appare:
     quest’è lo spiritel, che fa tremare
     8lo spiritel, che fa la donna umile.

Poi da questo spirito si move
     un altro dolce spirito soave,
     11che segue un spiritello di mercede,

lo quale spiritel spiriti piove;
     che di ciascuno spirit’à la chiave
     14per forza d’uno spirito che ’l vede.

Solo Ca e seguaci.