Ricco di merci, e vincitor de' Venti

Ludovico Antonio Muratori

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Ricco di merci, e vincitor de’ Venti Intestazione 4 maggio 2019 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Lodovico Antonio Muratori


[p. 298 modifica]

III


Ricco di merci, e vincitor de’ Venti
     Giunger vid'io Tirsi al paterno lito;
     Baciar l’arene io vidi, e del fornito
     Cammino ringraziar gli Dei clementi.
5Anzi perchè leggessero le Genti
     Qualche di tanto don segno scolpito,
     In su l’arene stesse egli col dito.
     Scrisse la storia di sì lieti eventi.
Ingrato Tirsi, ingrato a i Cieli amici!
     10Poichè ben tosto un’onda venne, e assorti
     Seco tutti portò quei benefici.
Ma se un dì cangeransi a lui le sorti,
     Scriver vedrollo degli Dei nemici
     Non sù l’arena, ma sul marmo i torti.