Apri il menu principale

Qualora il tempo alla mia mente riede

Faustina Maratti

1833 Q Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 3 novembre 2016 75% Canzoni

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 31 modifica]

V


Qualora il tempo alla mia mente riede,
     In cui la cara libertà perdei,
     E volse i lieti giorni in tristi e rei
     Amor, che nel mio sen tiranno siede;
5Tento disciorre allor da i lacci il piede,
     E trar d’affanni l’alma mia vorrei,
     Ripensando all’orror de’ pianti miei,
     E quale ho del servir cruda mercede.
Così, quando Ragion l’armi riprende,
     10Meco risolvo, e di giust’ira accesa
     Sveller tento lo stral, che il sen m’offende.
Ma il tento invan, poichè quel Ben ch’ha resa
     Serva l’anima mia, se un guardo tende,
     Vinta rimango, e non ho più difesa.