Apri il menu principale

Per lungo faticoso ed aspro calle

Anton Maria Salvini

P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Per lungo faticoso ed aspro calle Intestazione 30 luglio 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Antonio Maria Salvini


[p. 374 modifica]

VI


Per lungo faticoso ed aspro calle,
     Perchè la sbigottita Anima mia
     Smarrita non si perda in questa valle,
     E confusa, non manchi a mezza via;
5Bellezza l’accompagna e polso dalle,
     E forza e lena tal, che a questa ria,
     Terra voltando ardita un dì le spalle,
     Giunga a scoprir, quel Bel, ch’ella desìa
Giunta ch’è l’alma a vagheggiar’Iddio,
     10Bellezza fida mia compagna e dice
     Le dice in tuon umìl, Bellezza, addìo.
Bello sopra ogni Bello a me riluce,
     Più non cerco altro appoggio e non desìo;
     E cieca m’abbandono a tanta luce.