Apri il menu principale

(20)

Micali Toscano i primi abbozzi della sua opera sugli abitatori della nostra penisola prima de’ Romani, che fu oggetto di critiche osservazioni del signor Ermanno Schroder, a cui l’Autore nostro rispose con decenza nel 1772, venne dall’erudito Tiraboschi enunciato nel tom. i.° della preziosa, e diligente storia letteraria; e parlando degli autori, che trattarono dell’antica Ausonia, annovera con distinzione il nostro Durandi tra uno dei più pregievoli.

Sembrava, che fra tali sì geniali trattenimenti di poesia, e di storia, eccitati gli uni da vivace genio, e gli altri dall’amore, della patria, che (come già si disse) furono nel Durandi instillati dalla lettura in fanciullezza delle poesie di Metastasio, e dallo studio in età giovanile della cronologia sacra, e profana, sembrava, noi ripetiamo, che la pratica legale per se stessa faticosa, e spiacevole, essendo fondata sopra un dritto positivo, ed usi forensi, do-