Apri il menu principale

Pagina:Vita di Jacopo Durandi.djvu/13


(12)


Noi preghiamo il Lettore, che non conosce il dolce, e sciolto verseggiare del nostro Durandi a volere maturare alcuni degli annotati drammi, onde con noi decidere se non abbia egli pareggiato il grazioso Metastasio, il quale non isdegnò di


    Il volume secondo di pag. 304, comprende:
    Harunno ossia Aaron Rasi, califfo arabo, amante della giustizia, quegli stesso che donò a Carlo Magno la città di Gerusalemme; s’ignora però la rappresentazione di questa dramma.
    Demetrio, e Perseo, in esposto sopra vari teatri d’Italia.
    Berenice, talmente piacque, che venne in tutti i teatri rappresentata, e nel 1771 fu data in Torino, musica Platani.
    Serse, in vari teatri di Germania fu di piacevole trattenimento.
    Il terzo volume di pag. 288, contiene:
    Mamonne, califo degli arabi generoso e grande, che fece fiorire le scienze e le arti in Bagdat, circa al quale dramma non seppe l’autore darci notizia della seguita rappresentazione.
    Rosselane, che disse essere stato dato in Torino col titolo di Solimane.
    Penelope, fu il passa tempo di varj teatri sotto il nume d’Ulisse.
    Aureliano, fu rappresentato in Roma.