Apri il menu principale

dal 1896 147

AQUILA E FALCO17

(Nell’albo per le nozze dei sovrani)


Aquila di Savoia,
che guardi tu lontano,
e già con rauca gioia
rotei sopra il Po?
— Sento gridare al piano:
6io vi discenderò —

Falco del Montenegro!
l’ultima rupe stride
del tuo squittire allegro
come la gioventù...
Falco, laggiù si uccide!
12Scendi una volta: giù,

Castelvecchio, 3 ottobre 1896.