Pagina:Istorie dello Stato di Urbino.djvu/34

 
Famiglie Nobili di Corinalto habitano per lo Territorio. 61
Federico II. Imperatore cerca d’impadronirsi dello Stato Ecclesiastico. 14
Nel Concilio di Leone è deposto dalla dignità Imperiale. 14
Sconfitto in Parma, fugge in Puglia. 15
Muore miserabilmente in Firentino. 15
In Monte Reale di Sicilia hà la Tomba. 15
Francesco Sforza occupa la Marca. 38
Torna in Milano con Bianca Maria sua Consorte, e se ne fà padrone. 44
Francesco Maria della Rovere Duca d’Urbino, s’arma contro Leone X. 62
Raquista il suo stato, & invade la Marca. 62
Procura d’haver per amore Corinalto. 62
Intima à’ Corinaltesi al guerra. 62
Ritiene per Ostaggi gli Ambasciadori Corinaltesi. 63
Strettamente assedia Corinalto. 67
Gli dà più volte gli assalti, & n’è ributtato. 68. & 70
Disperato di pigliarlo, si parte dall’assedio co’l suo essercito. 72
Galeotto Malatesta caccia dalla Patria i Corinalt. la saccheggia, ed’arde. 21
Gioveni Corinaltesi solevati contro il Magistrato, risolvono di difendere la Patria. 63
Fanno imboscata, & uccidono 300. cavalli del’essercito del Duca Rovere. 69
Guerre lunghe havute da’ Corinalt. con Mondaviesi per cagione d’acque. 10
Guerre civili infiniti mali cagionano in Corinalto. 112
Huomo Diabolico in Corinalto induce alcuni à cavar tesori. 113
Ranchiuso in una nube come lampo ragirossi in aria. 114
Legge generosa de’ Corinaltesi gli graduati solo ammettedo alla dignità del Confalonierato. 106
Leone, segno Celeste, ascende à Corinalto. 101
Lettere cortese di Francesco Sforza dirette al Magistrato di Corinalto. 37
Lodovico Bavaro chiamato da’ Gibellini, vien contro al Papa armato. 16
Coronato in Milano, e Roma di Corona Imperiale, da’ suoi partiali è ricevuto come legitimo Imperatore. 16
Vien deposto dalla dignità Imperiale dal Sommo Pontefice. 16
Fà eleggere un’Antipapa, e quello come legitimo adora. 16
Magistrato di Corin. sopra i suoi sudditi tiene il mero, e misto impero. 105
Risiede in Palazzo, e vede le seconde istanze, dal Podestà, à lui devolute. 105
Fà elettione del Podestà, il qual solo col voto consultivo entra in Consig. 105
Da Gregorio XIII. l’autorità gli si diminuisce. 106
Militie Corinaltese numerose, e di bella gente formate. 101
A magnanime imprese impiegate, con somma lode ne sono riuscite. 102
Molione Castello riedificato da Manlio Console nel piano del Cesano. 95