Apri il menu principale

Or che Clori sulla sponda

Angelo Antonio Somai

O Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Or che Clori sulla sponda Intestazione 27 giugno 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Angelo Antonio Somai


[p. 383 modifica]

I.


Or che Clori sulla sponda
     Di quel Rio dolce riposa
     Colla fronte mezzo ascosa
     Tra la sparsa chioma bionda;
5Tace il vento e tace l’onda,
     Tace il bosco e l’aura posa,
     E ’l, mio gregge più non osa
     Pascer erba, e morder fronda.
Tutto è in pace, e senza affanno
     10Solo, il misero mio cuore,
     E i pensier pace non hanno;
Che tra ’l verde amico orrore,
     Per maggior mia pena e danno,
     Clori dorme e veglia Amore.