Odi (Anacreonte)/Ode XXXIV

Ode XXXIV

../Ode XXXIII ../Ode XXXV IncludiIntestazione 31 agosto 2011 100% Poesie

Anacreonte - Odi (Antichità)
Traduzione dal greco di Francesco Saverio de' Rogati (1824)
Ode XXXIV
Ode XXXIII Ode XXXV

[p. 57 modifica]

ALLA FANCIULLA.


ODE XXXIV.


Perchè sul mio crine
     Già gli anni rubelli
     Versaro le brine,
     4Mi fuggi mio ben?

Perchè sei nel fiore
     Degli anni novelli,
     Tu sprezzi l’amore
     8Ch’io nudro nel sen?

Se i fiori vermigli
     Nei serti son belli,
     A questi i miei gigli
     12Non cedono almen.