Odi (Anacreonte)/Ode LV

Ode LV

../Ode LIV ../Ode LVI IncludiIntestazione 31 agosto 2011 100% Poesie

Anacreonte - Odi (Antichità)
Traduzione dal greco di Francesco Saverio de' Rogati (1824)
Ode LV
Ode LIV Ode LVI

[p. 95 modifica]

SOPRA GLI AMANTI.


ODE LV.


Destriero ardito e franco,
     Porta quel segno al fianco
     3Che il fuoco vi lasciò:
E i Parti all’ornamento
     Del crin, fra cento e cento,
     6Ognun distinguer può.

Se qualche afflitto amante,
     A caso a me d’avante.
     9Veggo passar talor,
Io tosto lo ravviso,
     Che gli traspare in viso
     12Quel segno ch’ha nel cor.