O Lieti giorni di Saturno, e tanto

Giovanni Antonio Volpi

O Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura O Lieti giorni di Saturno, e tanto Intestazione 1 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Gio. Antonio Volpi


[p. 414 modifica]

VII1


O Lieti giorni di Saturno, e tanto
     Lodata in carte bella età dell’oro
     Come di Terra a quel celeste Coro
     Levaste l’ali, e noi lasciaste in pianto!
5Tempo s’appressa, e ne consola alquanto
     D’amiche stelle e di virtù lavoro,
     Che scenderete ancor cinti d’alloro,
     E ’l Mondo tornerà, come fu, santo.
Ecco apparir valor senno e costumi,
     10Sì gravi in toga, e sì leggiadri in gonna:
     Ecco l’attento, e saggio, e pio Signore:
Ecco la di lui degna eccelsa Donna,
     Duo del Veneto Ciel benigni lumi:
     Questi fan cenno al secolo migliore.


Note

  1. Per Niccolò Tron capitano di Padova, e Chiara Grimani di lui Consorte.