Apri il menu principale

Muse, se di spogliar mio stile impetro

Luisa Bergalli

M Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti/Scritture di donne Letteratura Intestazione 3 luglio 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Luisa Bergalli


[p. 63 modifica]

III1


Muse, se di spogliar mio stile impetro,
     Vostra mercè, di modi incolti e bassi,
     Fa che col nome un dì forse io trapassi
     L’ultimo lido, e invidia io vegga indietro,
5Non già le crude fiere, e i sordi sassi,
     Come il tracio Cantor, vò trarmi dietro:
     Nè cerco già verso l’ardente e tetro
     Empio regno di Dite aprirmi i passi.
Alle mie rime, or da viltade oppresse,
     10Lume darò coi pregi del più altero
     Spirto, che in mortal velo il Ciel mai desse.

[p. 64 modifica]

E allor, ch’io giunga in parte a dirne il vero,
     Ben quanti Apollo ad alte imprese elesse
     Per questo sol vincer di fama io spero.

Note

  1. A sua Ecc. il Sig. Co. Antonio Rambaldo di Collalto.