Apri il menu principale
Bindo Bonichi

XIV secolo M Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Mormora il popol c'ha mal signorato Intestazione 4 settembre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Bindo Bonichi


[p. 150 modifica]

     Mormora il popol c’ha mal signorato,
E ciascun quanto può fa sempre mède:
E il mormorar non de’ valer nè vale,
Considerando che da loro è nato.
5     Come il peccante nasce in nel peccato,
Cosi è la parte dell’universale:
Qual più par giusto, sarìa forse tale,
Se fosse posto nel simile stato.

[p. 151 modifica]

     Iddio permette regni lo tiranno
10Acciò che opprima il popol peccatore,
Non già per ben di lui ma per suo danno;
     Suscita dopo lui un ch’è peggiore,
Che il fa morir o ver languir d’affanno:
E in questo modo il punisce il Signore.